logo

Il primo giorno come au pair nella famiglia ospitante

Sei nuova come au pair? Quali sono i primi passi per integrarti come au pair? Qui trovi tutte le informazioni sui primi giorni come au pair...

 

Quick-Check:

  • È normale se all’inizio ti senti un po’ estranea. Con il passare del tempo va tutto bene
  • Non solo tu sei nervosa, ma anche la famiglia ospitante.
  • Cerca di avere un legame con i bambini

 

Integrazione dell’au pair

aupair stayLa prima fase del vostro soggiorno come au pair è emozionante tante cose sono forse strane. La tua famiglia ospitante è ancora sconosciuta, e forse molte altre cose sono diverse nel paese ospitante che nel tuo paese.

 

La famiglia ospitante ha gli stessi sentimenti con te come un nuovo membro della famiglia. Per questo non devi avere paura. Meno timori che hai all‘inizio, più velocemente ti stabilisci nella famiglia ospitante.

 

Durante i primi giorni del soggiorno molte au pair sono curiose ed entusiaste del loro nuovo ambiente. Ci sono molte nuove impressioni: la nuova famiglia, i figli, la casa o l'appartamento, il cibo, gli alimenti, il cibo, i nuovi vicini - tutte queste scoperte sono molto interessanti. L'inizio della tua avventura come au pair.

 

La fase di abituamento come au pair

Può accadere che ti sei immaginata la tua famiglia ospitante diversa dai vostri contatti, le foto e le telefonate di quanto sia in realtà nella vita di tutti i giorni. Prenditi il tempo di conoscere la famiglia in pace. Devi abituarti alle nuove voci e i caratteri dei personaggi della tua nuova famiglia ospitante. A causa delle barriere linguistiche o vocaboli usati in odo sbagliato possono facilmente portare ad incomprensioni inutili.

 

La casa della famiglia ospitante è ancora nuova, non si sa che cosa è dove e cosa appartiene a chi. Di solito è necessario attendere alcuni giorni fino a quando il ghiaccio è rotto e avete trovato il vostro posto come au pair nella famiglia ospitante. Mentre che i bambini sono a scuola o all'asilo puoi guardare, dove è cosa. In poche settimane saprai meglio che la tua madre ospitante, dove è cosa in casa.

 

Le prime domande importanti

Prima che sei per la prima volta da sola con i bambini devi chiarire diverse domande:

  • Dove sono i piatti? Dov’è la lavapiatti? Dov’è lo spuli? Dové il pronto soccorso? Dové l’estintore d’incendio?
  • Come funziona la lavatrice, la lavapiatti o il forno a microonde?    
  • Telefono in caso d’emergenza: Numeri d’emergenza? Numeri di telefono dei genitori ospitanti al lavoro? Numeri di amici o dei nonni nelle vicinanze?

 

Procedure amministrative

Una volta arrivata nel tuo nuovo paese ospitante, devi fare alcune procedure amministrative purtroppo. È necessario iscriversi presso l'ufficio di registrazione in forma scritta, ad esempio, e dovresti aprire un conto in banca. Qui trovi una lista di controllo per l'au pair delle cose che devono essere fatte nei primi giorni.

 

Inizio del lavoro come au pair

Nei primi tre giorni, non dovresti essere l'unica responsabile per la cura dei bambini in famiglia. Durante questo tempo deve esserci o la precedente au pair, un genitore o un adulto. Per te è importante parlare molto con i genitori ospitanti su quello che riguarda le abitudini e le particolarità dei bambini di modo che sei preparata per il primo girono al quale sei da sola con i bambini.

 

Chiedi ai tuoi genitori ospitanti le regole che ci sono per quello che riguarda ad esempio, la televisione, giochi al computer e dolciumi. Quali punizioni puoi dare ai bambini se non obbediscono? È importante concordare questo fin dall'inizio, in modo che i bambini hanno rispetto per il tuo lavoro come au pair..

 

Convivenza con la famiglia ospitante

Lo scopo del soggiorno come au pair è l'integrazione nella famiglia, e che ti da un aiuto nel vivere in un paese estraneo e con la lingua straniera.

 

Sentendo il termine "convivenza" non deve capire la stessa cosa di altre persone. Pertanto, uno dei punti che dovrebbero essere chiariti dall'inizio tra au pair e la famiglia ospitante è come sono le idee di ciascuno. I temi possono includere, per esempio, i pasti, shopping, vacanze, festività, escursioni o il lavoro al fine settimana. Come au pair non devi aver paura di fare domande. La cosa migliore sarebbe di trascorrere le prime sere con la famiglia, in modo da conoscerla piano piano.

 

 

 

"La mia famiglia mi ha accolto con un mazzo di rose - questo mi è piaciuto molto. Dopo che ho avuto modo di conoscere tutta la famiglia, tutte le mie paure erano sparite. L’integrazione nella famiglia ospitante è andata molto rapidamente per me. Ero invitata a tutte le feste di famiglia, potevo invitare i miei amici e mi hanno anche offerto di andare in vacanza con loro. Avevamo tante cose in comune ed eravamo spesso della stessa opinione. Con i bambini ho sempre fatto qualcosa. Più tardi, ero come una sorella grande per i bambini e per i miei genitori ospitanti non solo un’aiutante, ma anche una buna amica." Pavla, 22

 

 

Maggiori informazioni:

Procedure amministrative La camera delll´au pair
Bambini & Au Pair Piano settimanale
Malattia au pair Problemi come au pair